Masticare per stimolare il centro della sazietà

Ossia per mantenersi più in forma e più magri

Masticare bene permette di nutrirsi con equilibrio e piena soddisfazione, fisica ed emotiva. Dedicare il giusto tempo ai pasti, rallentando e masticando con attenzione, ci predispone a mangiare meno cibo e a gustarlo pienamente. Grazie ad un perfetto feed back tra sistema digerente e sistema nervoso, la relazione tra gli ormoni regolatori della fame e della sazietà, si mantiene perfettamente. Dalla bocca partono i primi segnali per far iniziare l’intero processo digestivo e poi anche a livello gastrico. In particolare, nell’intestino la colecistochinina, secreta in risposta del cibo consumato, è influenzata anche dalla leptina, prodotta dalle cellule adipose, che amplifica gli effetti della colecistochinina, per aumentare la sensazione di pienezza. La dopamina, è il neurotrasmettitore che ci regala quella bella sensazione di piacere a fine pasto, a sua volta regolato dalla leptina. La grelina, l’ormone “della fame”, è prodotta principalmente nello stomaco, agisce sui centri del piacere nel cervello, e ci porta a mangiare 10 cioccolatini in 5 minuti! (Alcuni studi, evidenziano che la perdita di sonno fa aumentare la secrezione di grelina…! Ecco perché è importante dormire bene, imparare l'arte del sonno fin da bambini) La leptina si oppone alla grelina, per sopprimere la sensazione di fame e facendoci sentire sazi, prevenendo eccessi a tavola.

Questa breve descrizione, ci deve motivare a rallentare, perché l’intero meccanismo – questa è solo una piccola parte - per esplicitarsi, ha bisogno di almeno 20 minuti! Un esempio di questo meccanismo e dei suoi tempi, è facile da comprendere se pensiamo a quando, dopo aver appena iniziato il pasto, squilla il telefono e ci attardiamo 10 minuti a parlare: quando torniamo a tavola, la fame sembra essere quasi svanita, solo perché abbiamo lasciato il tempo, a questo meccanismo perfetto, di attivarsi e mandare segnali al centro della sazietà

Mangiare in fretta e masticare poco, non permette a questo sistema fine di controllo “fame-sazietà” di funzionare e come risultato aumenta l’assunzione di cibo e cala la soddisfazione emotiva a fine pasto. Mangiare lentamente, dedicando il giusto tempo ad insalivare il cibo, permette di ottimizzare il meccanismo regolatore della fame e della sazietà. Ecco perché chi mastica bene, è sazio e sereno per ore.

 Cercare la luna

Cercare la luna